No alla tentazione di un “nazionalismo dei vaccini”

Il Vaticano: i vaccini anti Covid sono sicuri, ma siano disponibili a tutti

Volodymyr Maksymchuk | Shutterstock

Gelsomino Del Guercio – pubblicato il 29/12/20

pubblicazione su spv da aleteia a cura di carlo mafera – rimovibile

Documento della Commissione Vaticana Covid-19 e Pontificia Accademia per la Vita. “Il trattamento sia disponibile a tutti, con una preoccupazione particolare per i più vulnerabili”

Dopo il Papa, anche il Vaticano scende in campo ufficialmente per supportare la campagna a favore dei vaccini anti Covid.

La Commissione Vaticana Covid-19 e la Pontificia Accademia per la Vitadiffondono un documento congiunto in 20 punti che affronta le problematiche e le priorità emergenti nelle diverse tappe del processo dei vaccini. Dalla ricerca e lo sviluppo fino ai brevetti e allo sfruttamento commerciale, passando per l’approvazione, la distribuzione e l’amministrazione.

VACCINO CORONAVIRUS

“Forniti in modo giusto ed equo”

Il documento del Vaticano ribadisce l’essenziale ruolo dei vaccini per sconfiggere la pandemia da covid, non solo per la salute personale individuale, ma per proteggere la salute di tutti.

La Commissione Vaticana Covid-19 e la Pontificia Accademia per la Vita ricordano ai leader mondiali che i vaccini devono essere forniti a tutti in modo giusto ed equo, dando priorità a coloro che ne hanno più bisogno.


PERU

Leggi anche:
Le associazioni mediche chiedono una produzione etica di vaccini contro il Covid-19

La preoccupazione del Vaticano per i vaccini covid

«L’intento generale – si legge nel documento – è di ottenere un vaccino sicuro ed efficace per il Covid-19 in modo tale che il trattamento sia disponibile a tutti, con una preoccupazione particolare per i più vulnerabili».

Nel rispetto dell’ «equità in tutto il processo di sviluppo e distribuzione del vaccino (ricerca, sviluppo, produzione, sostegno finanziario, distribuzione, piani di somministrazione). Trasparenza e corretta comunicazione sono fondamentali per favorire fiducia e adesione all’intero processo delle vaccinazioni».https://www.youtube.com/embed/QjEHAGAD06E?feature=oembed

No alla tentazione di un “nazionalismo dei vaccini”

Facendo eco al recente messaggio di Natale Urbi et Orbi di Papa Francesco, il Vaticano, invita i leader mondiali a resistere alla tentazione di aderire ad un “nazionalismo dei vaccini”, esortando gli Stati nazionali e le imprese a cooperare – e non a competere – tra di loro.


VACCINE

Leggi anche:
Il Vaticano: nessun legame morale tra vaccini anti covid e feti abortiti

Turkson: grati alla comunità scientifica

Il Cardinale Peter K.A. Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale (DSSUI), che guida la Commissione, ha detto:

“Siamo grati alla comunità scientifica per aver sviluppato il vaccino in tempi record; ora sta a noi garantire che sia disponibile per tutti, specialmente per i più vulnerabili. È una questione di giustizia. Dobbiamo dimostrare una volta per tutte che siamo un’unica famiglia umana”.

CARDINAL PETER KODWO APPIAH TURKSON
Il cardinale Turkson.




Leggi anche:
Gli ingredienti dei vaccini sono pericolosi per i bambini?

Paglia: un’etica del rischio e della solidarietà

“L’interconnessione che lega l’umanità è stata rivelata dalla pandemia Covid-19”, ha detto l’Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita. “Insieme alla Commissione, stiamo lavorando con molti partner per rivelare le lezioni che la famiglia umana può imparare e per sviluppare un’etica del rischio e della solidarietà per proteggere i più vulnerabili della società”.


FATHER JOHN FIELDS

Leggi anche:
Muore sacerdote che si era offerto volontario per testare il vaccino contro il Covid-19

Duffe: andiamo verso un mondo che supera la pandemia

“Siamo a un punto di svolta nella pandemia Covid-19 e abbiamo l’opportunità di iniziare a definire il mondo che vogliamo vedere dopo la pandemia”, dice Mons. Bruno-Marie Duffe, Segretario del DSSUI, commentando il documento del Vaticano sui vaccini anti covid.

“Il modo in cui i vaccini sono distribuiti – dove, a chi, e per quanto – è il primo passo che i leader globali devono compiere nell’impegno per l’equità e la giustizia come principi per costruire un mondo post-Covid migliore”, sottolinea Padre Augusto Zampini, Segretario aggiunto del DSSUI, dando ancora maggiore forza al documento vaticano sui vaccini per il covid.


VACCINE, PATCH

Leggi anche:
Brevi storie di vaccini accompagnati da polemiche (… ma a lieto fine)

https://www.youtube.com/embed/iV2b7mUgUsQ?feature=oembed


messe avec masques

Leggi anche:
Milano, tante adesioni per i primi vaccini nelle parrocchie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.