Il Caicco di Milazzo rappresenta la storia marinara e in particolare delle sue tonnare ma rappresenta anche il suo degrado … com’era bello il passato e com’è brutto il presente che può essere cambiato solo da una nuova classe politica come quella emergente del Movimento delle Città Siciliane

Ecco un’intervista sull’argomento che centra l’argomento.

 

Ecco invece un meraviglioso video realizzato da Nicola Mento che ci ricorda la storia di queste tonnare …. che meraviglia

 

E ancora un altro realizzato da Mas Tricamo

Ed ecco il Caicco che rappresenta le tonnare di Milazzo di una volta in che condizioni si è ridotto, simbolo del degrado dell’intera città …. dalla meraviglia al disgusto

https://i2.wp.com/www.strettoweb.com/wp-content/uploads/2017/05/Schermata-2017-05-17-alle-16.54.07.png

E ora un altro esempio di degrado

Il degrado del monumento di Luigi Rizzo a Milazzo

da Giuseppe Messina‎
a  Ezio Pancrazio Vinciguerra (31 gennaio alle ore 20:59)
…ricevo e con immensa tristezza e senso di impotenza pubblico

Carissimo Ezio,
casualmente ho cliccato sul link ed ecco la tua pubblicazione del 28 gennaio di un anno fa con la foto di me stesso che indica lo scempio patito dal monumento al grande eroe milazzese della prima guerra mondiale Luigi Rizzo (*).
Questo “caso” ha voluto che rileggessi i vari interventi pubblicati sul tuo blog e, sinceramente più leggevo e più sentivo crescere un senso di sconcerto a causa del constatato disinteresse e sordità degli organi competenti che sarebbero dovuti e potuti intervenire per cancellare il danno del monumento e la vergogna che in questi anni è caduta sulla faccia degli indifferenti.

Giuseppe-Messina-a-Milazzo-davanti-al-suo-monumento-dedicato-a-Lugi-Rizzo-www.lavocedelmarinaio.com_

Adesso sono passati sei anni (sì proprio sei anni, non ho sbagliato a scrivere) ed il monumento, per colpa dell’incuria delle Amministrazioni Comunale che si sono succedute a Milazzo, versa nelle condizioni in cui si trova.
Caro Ezio (non sono i soldi che mancano, manca la volontà dei pubblici amministratori!) ho avuto modo di toccare alcuni tasti ed ho potuto appurare che lo strumento suona ed è bene intonato, aspetta soltanto che qualcuno suoni l’armoniosa sinfonia. In poche parole ci sono, tra gli alti ufficiali della marina che sarebbero disposti ad autotassarsi per restaurare in monumento a Luigi Rizzo se qualcuno si prendesse, umilmente la briga di organizzare la raccolta fondi, ma ciò non lo deve e non lo può fare un normale cittadino: deve metterci la faccia un pubblico amministratore facendo richiesta all’A.N.M.I.
Desidero ricordare che ho faticato per la realizzazione del monumento senza che alla fine percepissi un centesimo (perciò, dopo il danno la beffa di vedere il mio operato sfregiato). Per amore verso l’arte e verso il nostro eroe sono ancora disposto a tornare al lavoro per il restauro rinunciando al mio onorario, però qualcuno deve pagare le spese di fonderia e di trasporto per e dalla stessa fonderia. Sempre col patto che, prima che finisca il mio operato, si provveda a montare la videosorveglianza al monumento.

Con l’affetto di sempre.
Giuseppe Messina
(*) https://www.lavocedelmarinaio.com/2015/01/lo-stato-di-degrado-del-monumento-di-luigi-rizzo-a-milazzo/

Insomma è una storia infinita … la storia marinara di Milazzo viene messa sotto i piedi e non soltanto quella!!!!

E qui c’è tutta un’altra storia

 

A cura di Carlo Mafera

e di nuovo il Caicco degradato

https://i2.wp.com/www.strettoweb.com/wp-content/uploads/2017/05/Schermata-2017-05-17-alle-16.54.07.png

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: