In tempo di Covid vale la pena fare un ….ELOGIO DELLA CITTÀ? Dal luogo delle paure alla comunità della gioia di Giovanni Maria Flick – edizioni Paoline 2020

ELOGIO DELLA CITTÀ?

Dal luogo delle paure alla comunità della gioia

di Giovanni Maria Flick

mercoledì 22 gennaio 2020 – ore 17:00

Istituto della Enciclopedia Italiana – Piazza della Enciclopedia Italiana, 4 – Roma

Copertina di 'Elogio della città?'

 

Con l’Autore intervengono Luca Bergamo, Andrea Ferrazzi, Franco Purini, Salvatore Settis.

 

(RSVP: Organizzazione Attività Culturali – att.culturali@treccani.it–06.68982224)

 

IL LIBRO

Il crollo del ponte Morandi a Genova, l’incendio della guglia ottocentesca della Cattedrale di Notre-Dame, un rogo in una baraccopoli che provoca la morte di un lavoratore ghanese, migrante clandestino. Eventi e notizie da cui Giovanni Maria Flick, Presidente emerito della Corte Costituzionale, trae spunto per riflettere sulla città. Le sue riflessioni si sviluppano nel libro alla luce di due imperativi. Il primo, di natura biblica: rendere giustizia alla vedova, all’orfano, al povero, allo straniero…. Il secondo, tratto dalla Costituzione: la personalità dell’uomo si realizza nelle formazioni sociali che assicurano la pari dignità attraverso la garanzia dei diritti inviolabili e l’adempimento dei doveri inderogabili.

 

“Sono due indicazioni importanti  – afferma l’Autore – frutto della saggezza della storia (la prima) e dell’impegno comune che nacque dalla guerra perduta e dalla Resistenza (la seconda). Sono vincolanti per tutti, ma in particolare per chi ha il compito di tradurre le idee e i desideri degli uomini nel linguaggio delle pietre, e per chi ha il compito di formulare le regole per quella traduzione. Per impedire che cadano le guglie e i ponti, ma anche per impedire che i diversi muoiano bruciati nelle baracche”.

 

Tutela del patrimonio storico e tutela «dei diritti inviolabili dell’uomo lì dove svolge la sua personalità» – la città appunto – non possono contrapporsi. Devono integrarsi. La città può essere il luogo in cui scrivere il futuro delle generazioni. Le sue architetture, le sue periferie o centri storici, i suoi sviluppi possono segnare efficaci e concrete vie per costruire una società capace di vivere ed educare ai nostri valori costituzionali.

 

A differenza degli ultimi volumi dell’autore – Elogio della dignità (2015); Elogio del patrimonio (2016); Elogio della Costituzione (20184) – il titolo del nuovo libro ha, volutamente, un punto interrogativo. “Nell’alternarsi tra le maledizioni e le benedizioni della città – scrive ancora Flick – mi sembra giusto restare nel ragionevole dubbio di giuridica memoria, per non avallare soluzioni precostituite di ottimismo o piuttosto di pessimismo. Elogio della città? Lascio a chi legge valutare se questo dubbio – espresso dall’interrogativo – è in qualche modo giustificato ed è superabile”.

 

Note sull’Autore

Giovanni Maria Flick nasce a Ciriè (TO) nel 1940. Sposato, con tre figlie e sei nipoti, vive a Roma. Dopo la laurea in Giurisprudenza a ventitré anni viene chiamato a dirigere la Città dei ragazzi di Roma. A ventiquattro anni vince il concorso in magistratura e fino al 1975 è al Tribunale di Roma, sia come giudice sia come pubblico ministero. Nel 1976 lascia la magistratura per intraprendere la carriera di professore universitario e avvocato penalista, che interrompe nel 1996 con la nomina a ministro della Giustizia del governo Prodi I. Subito dopo è membro della Convenzione per la stesura della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea. Nel febbraio del 2000 viene nominato giudice della Corte Costituzionale dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Cinque anni dopo assume la carica di vicepresidente e nel 2008 di presidente. Attualmente è professore emerito di Diritto penale all’università LUISS di Roma. È stato presidente onorario della

Fondazione Museo della Shoah di Roma; è membro della commissione di studio del C.N.R. per l’Etica della ricerca e la  Bioetica. Tra le sue numerose monografie: Diritto penale e credito. Problemi attuali e prospettive di soluzione: scritti 1980-1988 (1988); Lettera a un procuratore della Repubblica (1993); Oltre Tangentopoli? (1995); Giustizia vera per un Paese civile (1996); La globalizzazione dei diritti. Il contributo dell’Europa dal mercato ai valori (2004); Elogio della dignità (2015); Elogio del patrimonio (2016). Per Paoline ha pubblicato: Elogio della Costituzione (20184); Lanostracostituzione.it (2017); La Costituzione: un manuale di convivenza (2018).

 

Con preghiera di pubblicazione

Roma, 15 gennaio 2020

 

 

 

Romano Cappelletto

Ufficio Stampa Paoline

Tel. 06.54.95.65.27 – 335.59.25.006

ufficiostampa@paoline.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.