Chi chiede scusa ha già un’anima sensibile che ha consapevolezza del suo errore. Purtroppo la cosa grave sta in chi non chiede scusa perché non ha coscienza del proprio errore o non lo fa per non ammetterlo e per indifferenza si autoinganna buttando tutto in caciara

Quando dire “Scusa” non basta

A volte non sono sufficienti le buone intenzioni quando ho sbagliato, ho ferito, ho spezzato la fiducia ricevuta

A volte non basta dire “Mi dispiace, ho sbagliato, non era mia intenzione”.

È vero che chiedere scusa è sempre importante e aiuta. È il primo passo per abbracciare di nuovo e ricominciare da zero. È la prima pietra su cui ricostruire la fiducia perduta.

Ma non sempre basta.

A volte bisogna fare qualcosa di più. Bisogna tornare sui propri passi. Si devono dare segnali di profondo pentimento. Bisogna proporsi cambiamenti profondi.

Bisogna mostrare che si compiono piccoli passi. Bisogna sforzarsi di pulire il fondo dell’anima, per sembrare altri.

<img class="i-amphtml-blurry-placeholder" src="data:;base64,WOMAN,SAD

Ezra Jeffrey | CC0

A volte, per non risultare falso, devo cambiare il mio tono di voce, intraprendere qualche azione che allevi il dolore provocato, sorridere da dentro aspettando un sorriso.

Forse non bastano le buone intenzioni quando ho sbagliato, ho ferito, ho spezzato la fiducia ricevuta.

È necessario che questa volta si faccia sul serio.

<img class="i-amphtml-blurry-placeholder" src="data:;base64,hands.jpg

Ferire con parole o azioni è frutto della mia fragilità. Voglio essere perfetto e commetto imperfezioni. Ferisco perché a volte sono stato ferito. O semplicemente perché non so fare di meglio, e deludo chi ha creduto in me.

Non è tanto semplice essere fedeli nelle cose piccole e in quelle grandi.

È vero che la fedeltà si gioca nei dettagli, nelle parole, nei gesti. Posso dimenticare l’amore con gesti o trascuratezze.

Come le cose importanti si costruiscono lentamente e da dentro, dal profondo, la morte dell’amore si verifica da dentro, lentamente, con calma.

Tutte le mie piccole e perdonabili mancanze possono finire per chiedermi il conto. L’amore si costruisce con le azioni, non a parole. E le ferite sono provocate dal disamore e dall’indifferenza.

So molto bene che solo il perdono salva la mia vita e la vita in comune di quelli che si amano. Solo l’amore mi rende libero nel fondo dell’anima per amare di più.

L’amore mi libera da tutte le catene che mi legano. Mi fa uscire dall’angoscia della solitudine.

<img class="i-amphtml-blurry-placeholder" src="data:;base64,martinique.jpg

Voglio imparare a perdonare senza rancore per poter ricominciare. Ma quanto resisto! Non voglio che chi mi ha danneggiato sia giustificato. E se non cambia dopo essere stato perdonato?

Il perdono mi libera. Il rancore mi incatena a chi mi ha ferito. Perdonare libera. Ma è una grazia di Dio di cui ho bisogno.

So che l’unica cosa che riesce a farmi cambiare dentro è l’amore incondizionato che ricevo. Esiste questo amore umano che non pone condizioni?

È un abbraccio che mi sostiene in mezzo alla notte. È lo sguardo che conserva la speranza guardandomi. E crede che tutto possa essere migliore in me, essendo come sono, fragile e goffo. Un amore che mi ama anche senza esigere che cambi.

Qualcuno può amare in questo modo, senza condizioni?

Conosco amori umani limitati che si soffermano sulle cadute della persona amata. Dubitano e si raffreddano. Ma conosco anche altri amori umani che sono davvero incondizionati.

Vedo il loro modo di amare e mi commuovo. Com’è possibile che amino così? Non staranno fingendo? No. Il loro amore è vero.

Ho imparato fin da bambino ad amare chi mi ama, ad ascoltare chi mi rispetta, a dare fiducia a chi confida in me. A contraccambiare con lodi chi mi elogia.

Allo stesso tempo, mi sono abituato a fuggire da chi mi infastidisce e mi danneggia. Ho messo da parte la persona tossica che mi riempie l’anima di giudizi e di critiche su di me e sugli altri. Mi sono allontanato da chi mi grida contro. Sono fuggito da chi non sa amarmi o non reagisce nel modo che spero.

Chi può amare il nemico, baciare il codardo, abbracchiare chi lo detesta? Come si uniscono i poli opposti in un abbraccio eterno? Come si può amare senza aspettarsi amore in cambio?

Il cielo sulla terra è quell’amore incondizionato di Dio che si fa carne in uomini limitati. È possibile. Sono chiamato ad amare così.

Per questo ho bisogno di sapermi amato in questo modo. Ho bisogno di perdonare chi mi ha fatto del male nella vita. Ho bisogno di curare fedelmente l’amore che mi è stato affidato. Questa fedeltà quotidiana fatta di piccoli gesti. Ricomincio sempre di nuovo.

<img class="i-amphtml-blurry-placeholder" src="data:;base64,son hugs father

By sebra|Shutterstock

Come si può recuperare la fiducia perduta? È il mistero più grande dell’animo umano. Come confidare di nuovo in te quando mi hai deluso?

È un miracolo. Non lo intendo in altro modo. Tornare a confidare in chi mi ha tradito una volta sembra impossibile. Perché perdere tempo?

Il mio amore mi porta a provarci di nuovo. Perché no? Qualcosa può cambiare. Non so bene come, ma è sicuramente possibile. Confidare nella parola data. Confidare nel fatto che nelle sue debolezze potrà intraprendere di nuovo la lotta. Tutto è possibile.

Oggi ripeto le parole del salmo. Dio non mi tradisce mai:

“Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l’aiuto? Il mio aiuto viene dal Signore, che ha fatto cielo e terra. Non lascerà vacillare il tuo piede, non si addormenterà il tuo custode. Non si addormenterà, non prenderà sonno, il custode d’Israele. Il Signore è il tuo custode, il Signore è come ombra che ti copre, e sta alla tua destra. Di giorno non ti colpirà il sole, né la luna di notte. Il Signore ti proteggerà da ogni male, egli proteggerà la tua vita. Il Signore veglierà su di te, quando esci e quando entri, da ora e per sempre”.

Quando sento che tutto è perduto, alzo gli occhi al cielo e confido. Guardo le mie ferite aperte e confido. Mi hanno fatto del male, ho provato l’amarezza dell’infedeltà sulla pelle.

Non importa. Torno a confidare. È possibile. Dio può rendere tutto possibile perché non mi lascia mai solo. È sempre fedele e custodisce i miei passi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.