Essere felici su questa terra non è impossibile

4 punti chiave che vi permetteranno di raggiungere la vera felicità

WOMAN, FLOREAL, DRESS

Mark Nazh | Shutterstock
Condividi
pubblicazione su SPV da Aleteia a cura di carlo mafera
di Pablo PerazzoChi non vuole essere felice? Chi non sperimenta nel cuore un anelito infinito di felicità? Una felicità che non finisca mai, che duri per tutta la vita. Una felicità che vada perfino al di là della morte. Per essere onesti, però, riconosciamo che non è frequente trovare persone che conoscono bene il cammino per vivere la felicità. Per questo vorrei menzionare quattro aspetti fondamentali che vi aiuteranno a raggiungere la felicità autentica.

1. Chiamati alla trascendenza

excited woman looking up smiling

By eldar nurkovic/Shutterstock

L’essere umano, a differenza di qualsiasi altra creatura viva della natura, partecipa a una dimensione che va al di là di questo mondo visibile. Abbiamo tutti esperienze spirituali, che toccano le fibre più profonde della nostra vita. Sono esperienze che ci fanno “uscire da noi stessi”.

Questo “uscire da noi stessi” non significa dimenticare o scollegarsi dalla nostra interiorità. Piuttosto, è indispensabile quella sintonia interiore per poter andare incontro ad altre persone, altre esperienze che riempiono il nostro vuoto interiore, e infine la comunione con Dio stesso.

Può sembrare paradossale, ma più usciamo dalla nostra piccola bolla, più viviamo una comunione con Dio e con gli altri. Scopriamo poi che possiamo realizzarci plasmando un progetto di vita che influisca sulla vita altrui. Si può alla propria vita un proposito che vada al di là dei nostri interessi particolari.

2. La ricerca della propria identità

ByJacob Lund/Shutterstock

Ci sono alcune domande a cui è fondamentale rispondere se vogliamo vivere felici, domande che orientano il nostro modo di vivere. In base alle risposte che troveremo, la nostra vita avrà più o meno valore. Tra queste, una delle più importanti è “Chi sono io?” La ragione non è molto difficile da comprendere.

Una persona che non si conosce non sa come vivere o cosa fare per essere felice. Per utilizzare un esempio molto semplice, è come usare una pistola come se fosse un martello, per mettere dei chiodi alla parete. Sarebbe una sciocchezza, visto che essendo una pistola in realtà potrebbe essere usata solo per sparare o uccidere.

Fatte salve le distanze, se non so che sono creato da Dio, a sua immagine e somiglianza, e che in Cristo, grazie al Battesimo, sono figlio adottivo di Dio Padre, chiamato a partecipare alla comunione d’amore della Trinità, allora non cercherò, ad esempio, di vivere una conversione quotidiana per assomigliare sempre più al Signore Gesù Cristo.

Non farò caso alle chiare parole che ci dice in Giovanni 14, 6, “Io sono la via, la verità e la vita”, e riporrò la mia felicità, ad esempio, nel denaro, o nella fama. Anziché agire liberamente come figlio di Dio, cercando la mia felicità nell’amore che Egli ci insegna, cercherò di realizzarmi personalmente nel denaro o a livello professionale.

3. I rapporti personali

TIRO ALLA FUNE

Shutterstock

È ormai ben noto nel mondo scientifico, ovvero nella psicologia o nelle neuroscienze, così come in vari studi di università rinomate, che se la persona ha molte amicizie – ovviamente autentiche e profonde – può essere più felic.

L’individualismo, l’egocentrismo e una vita troppo pragmatica generano solo tensioni, angosce e sterss, allontanandoci dalla felicità che tanto desideriamo. Molti dicono anche che avere famiglie ben costituite favorisce lo sviluppo sano e fraterno fin da piccoli.

Questa constatazione statistica e scientifica verifica verità di fede insegnate da Gesù stesso più di duemila anni fa. Il comandamento principale di Cristo era l’amore di Dio al di sopra di tutte le cose, e del prossimo come se stessi.

4. Prendersi la propria croce

CROCE LATINA

Shutterstock – Freedom Studio
CROCE LATINAChiamata anche “crux ordinaria” in latino, è quella che rappresenta la crocifissione di Gesù Cristo. È il simbolo più usato dalle varie confessioni cristiane, e insieme alla croce greca è quella più comune.

Ho incontrato molto raramente persone che trasmettono un insegnamento o un cammino maturo per affrontare questa realtà tanto evidente nella vita dell’essere umano. Il mistero della sofferenza è spesso motivo di disperazione e confusione, e porta molte persone a credere che sia impossibile essere felici in questa vita, che ci si debba rassegnare a una vita senza senso, frustrata, visto che il dolore è una parte intrinseca dell’esistenza.

Ci sono correnti psicologiche e perfino la psichiatria, così come gli sviluppi farmacologici, che hanno sperimentato grandi sviluppi per favorire e rendere più leggera la vita di chi ha varie malattie difficili da accettare e gestire, ma al momento di accettare la serie di conseguenze di una determinata croce nella nostra vita, solo Cristo ci offre il cammino solido di cui abbiamo bisogno: il fatto di vivere l’amore.

Sulla Croce Gesù trasforma la soffrenza in un’occasione salvifica, e un’opportunità per vivere l’amore. Anche prendere su di sé le croci altrui in Cristo è un buon modo di vivere la felicità.

Chiediamo infine a Dio di donarci la sua grazia e l’aiuto dello Spirito per incarnare nella nostra vita quotidiana la vita di Cristo, per dire con San Paolo che pur di vivere in Cristo consideriamo tutto come spazzatura. Non serve a nulla guadagnarsi il mondo intero se perdiamo la nostra anima. Il cammino della vita cristiana è di gran lunga il più completo e autentico per vivere la felicità che tanto desideriamo.

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.