Il Cnel lancia la sfida: “Dobbiamo pensare alla nostra Nazione non come un Paese dove manca il lavoro per i giovani ma nel quale mancano i giovani qualificati al lavoro.”

Società: Treu (Cnel), “accompagnare con strumenti adeguati i trentenni inattivi in un percorso di riqualificazione personale”

Pubblicazione su SPV da Agensir a cura di Carlo Mafera

“Dobbiamo promuovere politiche per la famiglia e quindi per la natalità, che però daranno risultati a lungo termine com’è avvenuto in Francia e in Olanda. È, dunque, importante accompagnare con strumenti adeguati i trentenni inattivi in un percorso di riqualificazione professionale e di ricerca attiva del lavoro”. Lo ha affermato Tiziano Treu, presidente del Cnel, durante il seminario promosso dall’Agenzia di ricerche e legislazione con il titolo “La questione demografica”, in cui è stata presentata anche la prima ricerca di “Laboratorio Futuro”, il nuovo progetto dell’Istituto Toniolo di Milano, ente fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dal titolo “Un buco nero nella forza lavoro”.

“Le sfide che oggi si stanno giocando – ha proseguito – necessitano, infatti, di un approccio diverso dal passato. Dobbiamo pensare alla nostra Nazione non come un Paese dove manca il lavoro per i giovani ma nel quale mancano i giovani qualificati al lavoro. La ricerca è chiave per produrre crescita e competitività”.
“Con una formazione fragile e una scarsa valorizzazione del capitale umano – ha concluso Treu – è alta la probabilità che l’impatto delle trasformazioni tecnologiche sul mondo del lavoro, sostituisca l’uomo con la macchina, riducendo le opportunità occupazionali”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: