Papa Francesco va in Bangladesh per incontrare la Povertà e la Chiesa più povera tra tutte le Chiese

Myanmar e Bangladesh: delegati vaticani in visita, secondo fonti locali viaggio del Papa dal 27 novembre

Agensir – Papa Francesco dovrebbe visitare il Myanmar dal 27 novembre 2017, incontrando anche la leader Aung San Suu Kyi, per poi recarsi in Bangladesh il 30 novembre, dove resterà tre giorni. L’indiscrezione viene dall’agenzia cattolica Ucanews, che ha citato fonti ecclesiali e governative. In questi giorni, secondo la testata asiatica, è in corso una visita di delegati vaticani a Yangon, capitale del Myanmar, per decidere i particolari del viaggio insieme alla Conferenza episcopale del Paese. Il cardinale Charles Bo, arcivescovo di Yangon, con una delegazione di vescovi locali, ha incontrato il capo dei militari Min Aung Hlaing “per discutere dell’organizzazione della visita di Papa Francesco e delle prospettive di pace per il Paese”. Secondo Ucanews in Myanmar il Papa celebrerà due messe a Naypyidaw – dove incontrerà il presidente del Myanmar Htin Kyaw e la leader Aung San Suu Kyi – e una all’aperto a Yangon. I delegati vaticani andranno poi a Dhaka, in Bangladesh. “Il Papa visiterà il Bangladesh quest’anno – ha detto un prete che fa parte del Comitato per i media allestito per la visita papale – ma fino a che il Vaticano non darà l’annuncio ufficiale non possiamo fornire dettagli su date e programmi. Attendiamo un annuncio entro la fine del mese”. A Dhaka il Papa celebrerà una messa con migliaia di cattolici e ordinerà 16 sacerdoti. Incontrerà molti leader politici, rappresentanti di altre religioni e attivisti.

Ecco la città di Dhaka

Secondo il cardinale bengalese D’Rozario «povertà»,  può significare, nella logica paradossale del Vangelo, «ricchezza»: «Noi siamo una Chiesa dei poveri. Ma i poveri non sono solo i poveri di beni materiali ma anche i poveri in spirito. Quella del Bangladesh è, appunto, una piccola comunità che vive le Beatitudini del Vangelo. Il Papa vedrà e apprezzerà la ricchezza di questa povertà. Nel senso evangelico, questa povertà di spirito, che significa umiltà e stretta vicinanza a Dio, è una ricchezza da offrire al mondo». 

pubblicazione su spv a cura di carlo mafera

Annunci

Autore: carlomafera

Mafera Carlo Nasce a Milazzo (ME) il 7 giugno del 1957, è laureato in scienze politiche con indirizzo storico. Vive a Roma, è impiegato presso un Ente Pubblico. Carlo è giornalista della Free Lance International Press. Ha frequentato il corso di giornalismo alla Luiss di Roma (biennale 1988-89), ed il corso di aggiornamento per giornalisti presso la Pontificia Università della Santa Croce, nel 2009. Ha anche partecipato alla scuola di teologia per laici "Ecclesia Mater" collegata all'Università Lateranense dal 2004 al 2007. Ha collaborato con LaPerfettaLetizia quotidiano cattolico on line.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...