27 novembre memoria della Madonna della Medaglia Miracolosa scoperta da Santa Caterina Laboure’ nel 1830.

Chiedi una grazia alla Vergine nel giorno del suo 189esimo anniversario

175 anni di miracoli: si festeggia la Madonna della Medaglia Miracolosa

Esattamente 175 anni fa, il 20 gennaio del 1842, nella Basilica romana di Sant’Andrea delle Fratte, tempio officiato dai Minimi di San Francesco di Paola ed ubicato a pochi passi dalla celebre Piazza di Spagna, l’Immacolata della Medaglia Miracolosa apparve all’ebreo ed ateo Alphonse Ratisbonne, che si convertì istantaneamente al Cattolicesimo (http://www.acistampa.com, 19 gennaio).

Per ricordare tale evento miracoloso, per tutto il 2017, nella Basilica dei Minimi – progettata da Francesco Borromini e baciata dalla rara bellezza dei due “Angeli della Passione” di Gian Lorenzo Bernini – si terranno diverse manifestazioni di carattere artistico, religioso e culturale.

INDULGENZA PLENARIA

Vista l’importanza dell’anniversario, il 20 gennaio, ad officiare le celebrazioni, ci saranno il Cardinale Segretario di Stato della Città del Vaticano Pietro Parolin, e il coro della Cappella Sistina. Inoltre Papa Francesco concede l’indulgenza plenaria fino al 20 gennaio 2018 a tutti coloro che si recheranno in Basilica per venerare la Madonna della Medaglia Miracolosa.

IL MESSAGGIO DELLA MADONNA

La Medaglia della Madonna delle Grazie, più nota come Medaglia Miracolosa, ha avuto origine in Francia, il 27 novembre 1830, quando venne rivelata dalla Madonna a suor Caterina Labouré, giovane religiosa nel convento parigino delle Figlie della Carità. Questa Medaglia è stata coniata per ordine di Maria SS.ma stessa, come segno di amore, pegno di protezione e sorgente di grazie (Aleteia, 18 novembre 2014).

«Fa’ coniare una medaglia su questo modello; tutte le persone che la porteranno riceveranno grandi grazie; specialmente portandola al collo. Le grazie saranno abbondanti per le persone che la porteranno con fiducia», disse la Madonna a suor Caterina, e accanto a Lei si era materializzato un quadro ovale dipinto da entrambi i lati, con esattamente le immagini riprodotte sulla Medaglia Miracolosa.


LEGGI ANCHE: La Medaglia Miracolosa, uno degli oggetti più venerati al mondo


MIRACOLI E GRAZIE

Nel 1832, due anni dopo le apparizioni, la richiesta di Maria fu esaudita e la medaglia fu coniata. Una delle prime a riceverla fu Suor Caterina, la quale, appena l’ebbe fra le mani, la baciò più volte con affetto, e disse: «Ora bisogna propagarla». Furono così numerose ed evidenti le grazie e i miracoli ottenuti per mezzo della medaglia, sia a beneficio delle anime e sia a beneficio dei corpi, che essa si propagò da sé e ben presto fu definita “miracolosa”.

I SANTI DEVOTI

Oggi è diffusa in migliaia di esemplari tra i fedeli di tutto il mondo, grazie anche all’impegno dei padri minimi di San Francesco di Paola che hanno fatto della Chiesa di Sant’Andrea delle Fratte il centro italiano di diffusione di questa pia tradizione. Tanti i Santi che hanno venerato l’icona mariana, tra questi: Giovanni Bosco, Teresa del Bambino Gesù, Luigi Guanella, Luigi Orione e Massimiliano Kolbe, che davanti all’immagine mariana ha celebrato la sua prima Messa (papaboys.org, 18 gennaio).

Molly Holzschlag

Gelsomino Del Guercio

Digital journalist & blogger. Irpino trapiantato a Roma, scrive e ha scritto su L’Espresso, L’Huffington Post, Il Mattino, Lettera43. Ama viaggiare. Le sue mete preferite, Londra e la Scozia.
pubblicazione consentita da Aleteia a cura di Carlo Mafera su SPV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.