In ricordo di una mitica mostra su Salvador Dalì a Palazzo Blu di Pisa nel natale del 2016

“La mia metamorfosi è tradizione, perché la tradizione è esattamente cambiamento e reinvenzione di un’altra pelle: Non si tratta di chirurgia estetica o di mutilazione, ma di rinascita”. E’ cio che diceva Salvador Dalì il pittore surrealista più fantasioso di tutti i tempi. La sua capacità di rielaborare la pittura e la scultura del Rinascimento era incommensurabile. Una reinvenzione continua che faceva rinascere l’arte sotto altre forme. In fondo l’artista deve soltanto riscoprire ciò che c’è sempre stato. Una rielaborazione ispirata alla filosofia platonica, cioè quella  del portare su questa terra ciò che c’è nell’iperuranio o meglio nel mondo dei sogni. Far vedere agli altri ciò che gli altri non vedono. Far meravigliare gli altri di meraviglie che nessuno vede. Far inquietare chi osserva di inquietudini che non prova altrimenti.

E poi contaminare l’arte con la scienza e in particolare con la fisica quantistica, con la matematica, con la chimica. Comporre e scomporre sempre la realtà come in un gioco da giocoliere. Il genio di Salvador Dalì è quello di rivisitare luoghi della memoria, luoghi della letteratura come quello delle cantiche di Dante. Far ripercorrere al visitatore le opere letterarie in un cammino più onirico di quanto avesse potuto fare leggendo le pagine. E poi fare anche un percorso mistico rappresentando la fede, gli eventi della Chiesa, della storia contemporanea. Inquietarsi ed inquietare l’osservatore di fronte al fungo atomico che ha cambiato la nostra percezione del nostro essere nel mondo. Far toccare con mano e con gli occhi la precarietà del tutto o come dice uno scrittore contemporaneo “l’insostenibile leggerezza dell’essere”.

Risultati immagini per dalì pisa

Queste e tante altre sono le impressioni che ha provato, chi scrive, visitando la mostra di Salvador Dalì a Palazzo Blu di Pisa che si potrà visitare fino al 5 febbraio 2017.

Carlo Mafera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.