Quando la comunicazione “povera” è nemica dell’educazione: oramai la vecchia cara telefonata dove ci si scambiava il tono di voce è diventata un lontano ricordo. Si preferisce il più sbrigativo messaggino lasciando l’interlocutore dietro la porta. Mac Luhan diceva il mezzo è il messaggio

In evidenza : Nel suo libro, Carr riflette sul fatto che non soltanto la quantità di dati e informazioni disponibili in rete, ma il modo frenetico-compulsivo con cui di solito li si consulta, possano compromettere la nostra capacità di pensare in modo profondo. Stoll, dal canto suo, sostiene che un buon insegnante dovrebbe puntare, più che su mouse ed email, sul contatto umano con lo studente, … Continua a leggere Quando la comunicazione “povera” è nemica dell’educazione: oramai la vecchia cara telefonata dove ci si scambiava il tono di voce è diventata un lontano ricordo. Si preferisce il più sbrigativo messaggino lasciando l’interlocutore dietro la porta. Mac Luhan diceva il mezzo è il messaggio